Menu

Piazza Maggiore

Piazza Maggiore fu realizzata nel basso medioevo; risale al 1200 ed è circondata da edifici di invidiabile bellezza. Qui, nell'antichità, la popolazione si radunava per conoscere le decisioni del governo: leggi proclamate, condanne a morte, editti... In tempi più moderni cambia volto e diventa sede privilegiata del mercato di frutta e verdura. Su Piazza Maggiore si affacciano inoltre alcune delle più importanti campane cittadine destinate a scandire fin dal medioevo il ritmo degli eventi civili e religiosi. Sulla Torre dell'Arengo di Aristotele Fioravanti viene sistemata nel 1453 la più grossa campana di Bologna (circa 47 quintali) per richiamare la cittadinanza in occasione di avvenimenti politici o sociali. Una decina di anni prima, con la costruzione dell'orologio sulla torre del palazzo comunale era stata posta una campana per il battito delle ore. Infine nel campanile di S. Petronio dalla seconda metà del '500 si realizza un particolare sistema di montaggio che consente il concerto simultaneo (o 'doppio') delle quattro campane con una rotazione a 360°. Questa specifica arte campanaria 'alla bolognese' si tramanda ancor oggi di padre in figlio.

 

Calzavecchio srl - C.F. e P.iva 03218271207